Islanda: i Casinò Acquatici Sono la Nuova Frontiera

04 mar 2013 | 02:21 Editor: Giovanni Angioni

Un piccolo escamotage per aggirare una legislazione molto chiara cerca di rilanciare il turismo Islandese.

Qualcuno lo chiama il paese “più femminista del pianeta”.  Per qualcun altro, è solo uno degli ultimi baluardi di un bigottismo che difficilmente potremmo immaginare in vigore a casa nostra.

Fatto sta, comunque, che in qualsiasi modo la si guardi - l’Islanda continua a far parlare di sé per alcune (incredibili) decisioni destinate a cambiare la vita pubblica e privata dei suoi cittadini.

Prima era stato il turno del  Primo Ministro Johanna Sigurdardottir e della sua decisione di sorprendere il mondo quando,  nel marzo del 2010, fece di tutto per far mettere nero su bianco e subito approvare una legge destinata a cancellare gli strip club dalla faccia dell’isoletta ad un tiro di schioppo dalla Groenlandia.

Poi, nemmeno 20 giorni fa, era stata la scelta di dichiarare l’apertura di una battaglia senza quartiere nei confronti del mondo della Rete a luci rosse condotta con la proposta di un bando totale del porno online da applicarsi a chiunque acceda ad Internet dalla terra di Bjork e Sigur Rós.

Ora, nemmeno a farla apposta, è arrivato il momento del gioco. Che però, riporta l’Islanda sulle pagine della cronaca internazionale facendola per farla diventare un concreto esempio (negativo) della fallacità di alcune politiche inutilmente repressive.

Come ti evito il divieto di giocare

Ben sapendo come la passione di moltissimi cittadini islandesi per il gioco non sia certo stata cancellata dalla legge in vigore – che proibisce il gioco d’azzardo in toto, senza sé e senza ma – e conoscendo allo stesso tempo l’importanza che il settore del gioco può ricoprire nella creazione di un’offerta turistica competitiva, alcune società attive in Islanda hanno deciso di “ribellarsi” alle politiche restrittive del governo nazionale …usando la testa.

Secondo quanto dichiarato dalla Iceland Excursions – una società con sede a Reykjavik specializzata nell’organizzazione di tour ed attività nell’isola – entro il 2014 l’Islanda potrebbe infatti  attaccare il divieto aprendo una serie di “casinò galleggianti” all’interno di speciali navi da crociera ancorate al largo dell’Islanda stessa.

Con una capacità che potrebbe toccare le 2.000 unità – cifra non trascurabile per una nazione che conta in tutto poco più di 320mila abitanti – le navi diventerebbero una vera e propria attrattiva turistica e commerciale, visto che i piani degli investitori prevedono di affiancare le sale da gioco con veri e propri centri commerciali che beneficerebbero di un particolarissimo regime fiscale proprio a causa della loro “insolita” posizione.

L’iniziativa, che secondo la Iceland Excursion è destinata a diventare uno dei capisaldi dell’offerta turistica islandese, dovrebbe essere attiva da marzo a settembre e dovrebbe impiegare una vera e propria “flotta” composta da sei navi differenti.

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere