Superstizioni e gioco, binomio indissolubile!

24 apr 2014 | 04:18 Editor: Federica Zacchi

Partiamo da una certezza quasi matematica: non esiste un giocatore d’azzardo che non sia superstizioso.

Ci sarebbe da scrivere un trattato pensando a tutte le forme di superstizione che, sin dall’antichità, hanno attraversato la vita degli uomini in ogni suo aspetto e, naturalmente, anche nel gioco.  

Ogni giocatore ha un portafortuna da portare sempre con sè e mette in atto dei veri e propri riti scaramantici e comportamenti “studiati”, pensati, provati e riprovati, prima di tentare la fortuna in un Casinò, di fronte a una slot machine, una roulette o con in mano delle carte.

Una delle credenze più diffuse tra gli appassionati dell’azzardo consiste nel pensare che, gettando una cosa a terra – meglio se una caramella – prima di entrare in un Casinò, si allontani la sfortuna; o, anche, si presta massima attenzione, nel momento clou del gioco, a non incrociare le gambe così come a non mettere un piede sulla sedia del giocatore accanto.

E ancora, ognuno ha le sue fissazioni: meglio giocare in piedi o seduti? Muoversi o stare immobili? Fissare la roulette mentre la pallina gira, distogliere lo sguardo o cercare la massima concentrazione con “pensieri particolari” che possano portare la pallina a fermarsi sul numero giusto? Non esistono regole fisse naturalmente: tutto va bene – purché non si trasformi in ossessione – a seconda della “sensibilità scaramantica” di ogni singolo giocatore.

Anche le leggende si sprecano.  Famosa è la cosiddetta “leggenda del bottone d’oro” che vide protagonista un giocatore habituè del Casinò di Montecarlo, sir Frederick Johnston, che perse un bottone d'oro della sua giacca; il croupier quella sera lo raccolse e lo mise sul rosso, la chance che Johnston giocava sempre. Il risultato fu che il signorotto inglese – all’inizio incredulo – accumulò una vincita stratosferica poiché il rosso si era ripetuto diverse volte.

C’è poi chi nasce più fortunato di altri, in base all’astrologia. Ad esempio, si dice che chi è nato sotto il segno dei Pesci e del Sagittario sia più portato per il gioco e, soprattutto, per la vincita, mentre i segni dei Gemelli e della Vergine sono quelli che possono sfruttare il gioco d'azzardo non solo come giocatori ma anche come organizzatori e dunque trovare lavoro in quell'ambiente; infine, si dice che chi appartiene astrologicamente al Leone e allo Scorpione sia tra coloro che corrono i rischi maggiori verso qualche forma di dipendenza da gioco.

Chiudiamo con una citazione di Marie Luise von Franz, nientemeno che una delle più grandi psicanaliste della storia, prima allieva poi collaboratrice di Jung:

"Parte del divertimento consiste in questo gioco con la sincronicità, con il proprio inconscio, con i propri umori; altrimenti il gioco non sarebbe altrettanto interessante".

Buon gioco (fortunato e divertente) a tutti!

 

No Image
Scopri di più Federica Zacchi

Communication and Public Relation officer

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere