1064

Glossario del Sic Bo: La terminologia usata nel gioco

Il fatto che il sic bo sia un gioco relativamente semplice non significa che non abbiate la possibilità di migliorare le vostre probabilità o chance di vincita e di approfondire la conoscenza di questo antico passatempo imparandone il lessico specifico. Tutto ciò vi consentirà infatti di agire con maggiore cognizione di causa una volta che vi trovate a giocare e potrete sostenere con maggiore padronanza un’eventuale discussione con altri giocatori al tavolo verde, virtuale o reale che sia, senza farvi cogliere impreparati. Qui di seguito troverete una lista dei termini più utilizzati, appositamente redatta dalla squadra di CasinoTop10.it.

Glossario del Sic Bo

glossario del sic boChuck-a-luck: Variante statunitense conosciuta anche con il nome di “birdcage”, “sweat cloth” e “chuckerluck”, che trae origine dal gioco “Grand Hazard” (per saperne di più proseguite nella lettura di questa voce). Nel chuck-a-luck i tre dadi vengono mescolati all’interno di una gabbietta sulla quale si innesta un perno centrale. Il compito del croupier è di ruotare la gabbietta facendo cascare i dadi sul fondo. Generalmente nel chuck-a-luck è consentito scommettere solamente su numeri singoli, anche se a volte si possono effettuare puntate su qualsiasi tris, quando cioè si presenta lo stesso numero sui tre dadi (per saperne di più sulle puntate “Qualsiasi tris” date un occhio più sotto). Un tempo questo gioco era largamente diffuso in tutto lo Stato del Nevada, oggigiorno i tavoli di chuck-a-luck nei casinò sono stati quasi tutti sostituiti da quelli di sic bo.

Dadi: Diversamente dal craps, il sic bo prevede l’utilizzo di tre dadi anziché due. Lo scopo del gioco è indovinare preventivamente il risultato del lancio. Ogni lancio dei dadi rappresenta un nuovo turno di gioco a sé stante.

Duo: In questa tipologia di puntata il giocatore scommette sull’uscita di due numeri diversi tra loro. Nel sic bo vi sono quindici differenti possibilità di realizzare un duo.

Gabbietta: Il contenitore all’interno del quale i dadi vengono scossi e fatti rotolare.

Grand Hazard: Gioco d’azzardo di origini inglesi. Come il sic bo, anche nel Grand Hazard si utilizzano tre dadi (da non confondersi con il semplice “Hazard”, che invece prevede l’impiego di due dadi).  Nel Grand Hazard i dadi vengono lanciati da una coppa e fatti rotolare lungo un piano inclinato chiamato “hazard chute” (scivolo dell’azzardo).

Qualsiasi tris (any triple bet): A differenza del semplice tris (vedi la voce corrispondente), il giocatore non è tenuto a scegliere preventivamente il numero che comparirà su tutti e tre i dadi. Basta appunto che si tratti di un tris. Il payout per la scommessa “Qualsiasi tris” è di 30 a 1.

Re-bet: Quando si scommette di nuovo la stessa somma messa sul piatto nella puntata precedente (da bet = scommettere).

Rimuovere (una scommessa): Quando cancellate o rimuovete una scommessa annullate la vostra puntata e le fiches che avevate messo sul tavolo verde tornano a voi.

Scommessa doppia (double bet): Nella scommessa doppia si sceglie un numero da 1 a 6 sul quale puntare. Per vincere è necessario che il numero compaia su almeno due dadi.

Scommessa big: In questo caso si scommette che la somma dei dadi dia un numero compreso tra 11 e 17. Con questa tipologia di puntata il payout è di 1 a 1.

Scommessa simple (semplice): La puntata simple (semplice) o singola si riferisce all’uscita di un singolo numero. Il payout della scommessa singola varia da 1 a 1, nel caso il numero esca su un solo dado, a 10 a 1 nel caso il numero esca su tutti e tre i dadi.

Scommessa small: Quando il giocatore scommette sulla possibilità che la somma dei dadi dia un numero inferiore a 11. Il payout per la scommessa small è di 1 a 1. Con l’uscita di un risultato low triple (tre “1”, tre “2” o tre “3”) si perde la scommessa. I giocatori hanno a disposizione 108 possibili combinazioni di totalizzare una scommessa small.

Scommessa strong (forte): Una scommessa è strong (forte) quando concerne l’uscita dello stesso numero su tutti e tre i dadi.

Scommessa weak (debole): Come suggerisce il nome, è l’opposto della puntata “strong” (forte). Così viene chiamata la scommessa nella quale si punta sull’uscita di un numero singolo su uno dei tre dadi. 

Tai sai: E’ il nome asiatico del sic bo. Letteralmente si può tradurre come “grande piccolo”.

Tris (triple bet): Molto simile alla scommessa doppia. In questo caso, tuttavia, azzeccare un tris significa indovinare il numero che uscirà su tutti e tre i dadi. Questa tipologia di scommessa viene considerata strong (forte) e prevede un payout di 180 a 1.

Tavolo da gioco: Anche in questo caso il nome già dice tutto. Sul tavolo da gioco del sic bo è possibile piazzare le proprie puntate: a ogni area del tavolo corrisponde una differente tipologia di scommessa.

Totale: Come dice il nome, è il risultato della somma dei tre dadi.

Impara l’arte e mettila da parte: diventa un esperto giocatore di sic bo!

Grazie alla conoscenza di questo glossario (e all’aiuto della dea bendata, si intende!) potrete macinare una vittoria dietro l’altra e non vi stancherete mai di giocare a sic bo online. La semplicità di questo gioco vi consentirà comunque di vincere fin da subito senza la necessità di grandi studi teorici destreggiandovi tra diverse possibilità di puntata. Adesso è arrivato il momento di sedersi e consultare con calma la nostra super-fantasmagorica lista, scegliere un casinò tra quelli proposti e prepararvi a diventare dei veri campioni di sic bo. Non ci resta quindi che augurarvi buona fortuna! 


Recensione del pagamento