Red Dog Stud Poker Gratis Online

Chiamatelo Red Dog, chiamatelo yablon: chiamatelo come vi pare, ma il gioco da casinò online che potete trovare in questa pagina, in flash e completamente gratuito, è uno dei più particolari ed emozionanti che ci sia. Un gioco molto antico, talmente semplice nella sua meccanica da risultare incredibilmente divertente.

Per chi non lo conoscesse red Dog è un gioco basato sul poker che ha conosciuto un lungo periodo di popolarità in passato prima di finire nel dimenticatoio.

Come spesso accade però il web riesce a riportare in vita vecchi classici e giochi passati di moda, ma che con qualche rivisitazione ritornano immediatamente in voga tra gli appassionati del settore.

È questo il caso di Red Dog, conosciuto in alcuni paesi come Yablon, che nella sua versione online ha ritrovato molta popolarità.

Il gioco rientra nella categoria dei cosiddetti “game of chances” ossia quegli intrattenimenti basati sulla fortuna e anche sulle capacità di scommettere del giocatore.

La differenza infatti tra questa categoria di giochi e quelli basati esclusivamente sulla fortuna è che in Red Dog ad esempio, le abilità del giocatore contano tanto quanto conta il caso.

Se state cercando quindi un gioco che non sia solo di fortuna ma anche di testa allora fermatevi su questa pagina e scoprite le regole di un gioco che siamo certi potrà regalarvi molte ore di divertimento.

Le regole del Red Dog

Per giocare al Red Dog non serve alcun tipo di requisito o di abilità particolare: serve solo tanta fortuna e anche un po’ di abilità. È sufficiente sapere un paio di cosette per potersi divertire al Red Dog online senza fare alcun tipo di fatica.

Come ad esempio che si usa un normale mazzo di carte da 52, quindi senza jolly, e che ciascuna carta possiede il proprio valore nominale, con il 2 più basso e l'asso più alto. Curiosamente, però, nel Red Dog le figure non valgono tutte 10, come ad esempio nel blackjack, ma hanno un valore crescente: il jack vale 11, la donna 12, il re 13 e di conseguenza l'asso 14.

Pur essendo della famiglia del poker, il Red Dog non ha molto a che fare contro questo gioco. All'inizio di ogni mano, dopo aver puntato, il giocatore riceve infatti solo 2 carte e nel prosieguo ne riceverà una terza ma nona necessariamente. Ci sono infatti situazioni in cui una terza carta non viene servita o in cui la mano vienne “ammontata”. Vediamo gli scenari possibili:

  1. Se le carte ricevute hanno un valore consecutivo, come ad esempio un 6 e un 7, allora la mano viene cancellata e il giocatore riceve indietro la scommessa che aveva piazzato a inizio turno.
  2. Se le due carte hanno lo stesso valore allore ne viene servita una terza ma anche questa rischia di essere ammontata come nel caso precedente. Se la terza carta è anch’essa dello stesso valore delle prime due allora il player vince una quantità di denaro pari a 11 volte la sua puntata. Se invece è una carta di altro valore la mano viene chiusa e la scommessa ritorna al mittente.
  3. Se nessuno dei due casi precedenti si verifica allora dopo aver ricevuto le prime due carte, il giocatore può piazzare un’altra scommessa, raddoppiando la precedente. Se la terza carta si colloca come valore esattamente nel mezzo delle altre due allora il giocatore vince, altrimenti perderà la scommessa puntata fino a quel momento.

Lo scopo del gioco è sperare che la terza carta abbia un valore compreso tra le prime due, unico requisito richiesto (tranne un'eccezione di cui parleremo più avanti) per poter ritenere vincente una mano giocata. Nel Red Dog, dopo la puntata iniziale, il giocatore può scegliere se raddoppiare o proseguire nel gioco senza scommettere altre chip.

Come si vince nel Red Dog

Molti giocatori credono che per poter vincere a red Dog sia necessaria una certa esperienza con il poker o che quanto meno essere ottimi giocatori di poker aiuti ad essere anche ottimi giocatori al Red Dog.

Non solo questa è una falsa credenza ma addirittura potrebbe essere l’esatto opposto. Proprio perché Red Dog non ha molto a che fare con il poker se non l’utilizzo dello stesso mazzo di carte, chi è abituato a giocare a poker potrebbe commettere errori grossolani come ad esempio considerare tutte le figure di valore 10 quando abbiamo visto che hanno un valore crescente dal Jack all’Asso.

Come detto, per vincere occorre che il valore della terza carta (ricevuta dopo aver deciso se raddoppiare o meno) sia compreso tra le prime due: minore è la differenza tra i valori delle carte iniziali, maggiore è la vincita in caso di esito positivo.

Un raggio da 4 a 11 punti tra le prime due carte paga infatti 1 a 1; un raggio di 3 punti paga 2 a 1; un raggio di 2 punti paga 4 a 1 e un raggio di 1 solo punto paga 5 a 1. La condizione più favorevole, tuttavia, è il caso in cui escano tre carte uguali (come tre 5 o tre re, per esempio): in questo caso la puntata viene pagata 11 a 1.

Il giocatore perde qualora la terza carta abbia un valore non compreso tra le prime due, o nel caso la terza carta sia identica alla prima o alla seconda. Quando si ricevono due carte identiche (ma non una terza identica), oppure quando si ricevono due carte consecutive (tipo 4-3 o K-Q), la mano viene considerata come un pareggio e la puntata viene restituita al giocatore.

 

I Migliori Casino Online