Venezia Vende il Casinò per 900 Milioni di Euro

Venezia Vende il Casinò per 900 Milioni di Euro

14 nov 2012 | 06:29 Editor: Stud Girl

Il piano di privatizzazione è pronto: 900 milioni subito ed un canone di 30 milioni all'anno per chi vuole comprare la sala.

Che in tempo di crisi tutto sia lecito, lo avevamo capito da un pezzo tra riforme del mercato del lavoro, e sforbiciate date allo statuto dei lavoratori come se il fine giustificasse sempre e comunque i mezzi adottati per raggiungerlo.

Ed è con la stessa spietatissima voglia di fare cassa che oggi, in Veneto, le autorità si preparano ad ultimare i dettagli di una vendita che – piaccia o no – finirà inevitabilmente con il privarci di uno straordinario bene da secoli parte del patrimonio culturale italiano: il casinò di Venezia.

Un affare (quasi) miliardario

Valutato dalla KPMG per 900 milioni di Euro, la casa da gioco veneziana potrebbe dunque molto presto passare nelle mani di privati capaci di sfruttare la sua immensa potenzialità per riportare il Casinò di Venezia ai profitti di un tempo oggi più che scomparsi.

“Il Comune ha deciso di non retrocedere rispetto all’idea di una privatizzazione del Casinò”, ha dichiarato l’onorevole Antonio Paruzzolo, l’assessore alle Aziende che negli ultimi tempi ha lavorato a stretto contatto con il Comune ed il Casinò per chiudere la procedura che porterà all’apertura di una gara per la cessione della società che governa il gioco veneziano al Ca’Vendramin Calergi e Ca’Noghera.

“Senza i cali degli ultimi anni dovuti alla crisi economica, si sarebbe potuti arrivare senza problemi ad una valutazione superiore al miliardo di Euro”, ha continuato lo stesso Paruzzolo in un’intervista rilasciata al settimanale l’Espresso puntualizzando come la cifra suggerita da KMPG sia comunque molto vicina a questa.

Cosa succede ora?

casino veneziaSecondo alcune indiscrezioni, il piano che le autorità vorrebbero chiudere al più presto, include ora un’intensa attività di pubbliche relazioni per riuscire a trovare investitori privati in gradi di competere per il super acquisto da quasi un miliardo di Euro.

A questa cifra, poi, andrebbe anche aggiunto una sorta si “canone annuale” da versare nelle casse pubbliche pari a 30 milioni di Euro.

Altro incognita, poi, è quello del destino del progetto Tessera, la zona intorno a Venezia nella quale sarebbe dovuta nascere una nuova e modernissima sala da gioco.

“Tessera rappresenta un punto molto importante all’interno della questione visto che la sua approvazione o meno può far fluttuare in maniera considerevole il costo totale dell’operazione” ha dichiarato sempre l’assessore Paruzzolo spiegando come tutte le risposte dovrebbero comunque arrivare entro i primi mesi.

Non proprio una storia di successo

Quella della storica casa da gioco veneziana non è esattamente una storia di grande successo, perlomeno negli ultimi anni.

Nel 1997 la gestione del casinò è stata interamente affidata al CMV, società del Comune di Venezia, che tratteneva parte degli introiti della sala da gioco, prima che nel 2012 la direzione si spostasse sulla società Casino di venezia Gioco s.p.a. che si ritrovò presto con un bilancio in perdita. A questo si aggiunge che la società investì per aprire una sede nell’isola di Malta, oggi tra le mete preferite dagli amanti dei casinò, che però fallì miseramente a causa di un bilancio in perdita.

Il casinò stesso di venezia ancora oggi rimane aperto principalmente per le convenzioni con il Comune di venezia e non per il suo bilancio che ormai da anni risulta sempre essere in perdita.

Davvero un gran peccato considerando che quella della casa da gioco veneziana è stat una lunga storia si passati successi sin dalla sua apertura nel lontano 1638. Il casinò godeva a fine anni vovanta di un’ottima reputazione tanto da spingere il comune ad aprire una nuova sede, il Ca’ Vendramin Calergi, in puro stile americano, una novità assoluta nel nostro paese.

Il casinò è quindi diviso tra de sedi, il CA Vendramin Calergi, che consiste in un bellissimo palazzo che si affaccia sul Canal Grande e che è stata l’ultima dimora del celebre Richard Wagner, e il Ca’ Noghera che si trova invece nei pressi dell’aeroporto Marco Polo, con una moderna struttura di oltre 5000 metri quadri.

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

In tutto il mondo, da centinaia e centinaia di anni, sono moltissimi i giocatori che hanno vissuto – e tuttora vivono – ...

Continua a leggere