Riapriamo il Casinò? Intervista con il Sindaco di San Pellegrino Terme

02 dic 2014 | 01:54 Editor: Federica Zacchi

E’ tornata d’attualità, come periodicamente accade, la questione relativa alla riapertura del Casinò Municipale di San Pellegrino Terme, una struttura maestosa, che lascia senza fiato sia che la si guardi da fuori, sia che si abbia la fortuna di varcare la sua soglia e di visitare le sue straordinarie sale.

Costruita nel tempo record di due soli anni e inaugurata nel 1907, la casa da gioco è una delle massime espressioni del Liberty della Lombardia: un luogo esteticamente bellissimo, che nei brevi periodi in cui fu aperto – fino al 1926 e, successivamente, nel 1946 – allietò i suoi illustri ospiti oltre che con il gioco, anche con musica, arte e letteratura.

Per cercare di capirci un po’ di più e districarci nella complicata questione “Casinò italiani”, abbiamo intervistato il Sindaco del Comune di San Pellegrino Terme, Vittorio Milesi, il quale sta portando avanti una battaglia che, se vinta, gioverebbe a tanti:

«Penso che il complesso monumentale del Casinò, costruito insieme a quello del Grand Hotel oltre 100 anni fa, possa essere un tassello importante per perseguire con coraggio e determinazione quell’obiettivo di rilancio turistico che costituisce una delle poche opportunità per creare occupazione in un territorio montano sempre più in difficoltà come quello della Valle Brembana. In questi anni abbiamo più volte tentato di far emergere la contraddizione di un Paese e di una legislazione che se da un lato promuove il proliferare di diverse forme di gioco, dall’altro continua a negare l’apertura dei Casinò, almeno nelle realtà che ne sono state storicamente sedi, dove la correttezza del gioco potrebbe essere controllata più facilmente che in altri contesti.  Coloro che sono contrari all’apertura di nuovi Casinò o alla riapertura di quelli “vecchi” dovrebbero spiegarci come si giustifica il permanere di una situazione poco chiara, nonostante la Corte Costituzionale abbia più volte sollecitato il Parlamento a meglio regolamentare l’intera materia. Il problema è che siamo vittime di un’ambiguità tutta italiana. In questa direzione, dobbiamo essere grati a quei Parlamentari, per tutti il sen. Giacomo Stucchi, che abbandonando ipocrisie e falsi moralismi, hanno condiviso la nostra richiesta e si sono battuti per ottenere la riapertura del Casinò”.

Continua il Sindaco Milesi, a proposito delle ripercussioni positive  che la riapertura del Casinò potrebbe avere sul Comune che amministra e sull’intera Valle:

«Nel 2007 Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e Comune di San Pellegrino Terme, insieme a Gruppo Percassi, hanno promosso un Accordo di Programma che, a causa di ritardi dovuti alla crisi economica, si sta attuando solo ora: noi crediamo che insieme all’apertura del Centro Termale che costituisce il cuore dell’Accordo di Programma, la riapertura del Casinò debba costituire l’ulteriore tassello fondamentale in grado di rafforzare la prospettiva dello sviluppo turistico e di farci fare quel salto di qualità in grado di innescare una spinta virtuosa decisiva. Una prima ricaduta positiva dell’apertura della casa da gioco sarebbe quella di rendere immediatamente praticabile il recupero del complesso monumentale del Grand Hotel – chiuso dal 1979 –  che rappresenta insieme al Casinò una delle migliori testimonianze del Liberty a livello mondiale. Un seconda, importante ripercussione sarebbe relativa al Casinò stesso, sul quale negli ultimi 15 anni sono stati spesi quasi 10 milioni di euro di risorse pubbliche e che, pur presentandosi oggi in buone condizioni di conservazione, viene utilizzato soltanto sporadicamente, non offrendo pertanto un contributo apprezzabile e significativo allo sviluppo economico. Dobbiamo invece fare in modo che questi due monumenti simbolo, opportunamente valorizzati, generino economia e lavoro per il territorio! Per questo chiediamo con forza che quella speranza e quella luce accese nel 2007 con l'Accordo di Programma e oggi con l'apertura del nuovo Centro Termale, non si spengano di nuovo, ma vengano rafforzate attraverso la riapertura del Casinò e il recupero del Grand Hotel. Infine, ci tengo ad aggiungere, la riapertura del Casinò consentirebbe allo Stato stesso di ottenere nuove entrate. Insomma, sarebbe un bene per tutti.»

 

Sabato scorso, 29 novembre, lei ha organizzato un incontro con la cittadinanza e con alcuni rappresentanti politici e sindacali. Come è andata? Le sue aspettative sono state soddisfatte?

 «I risultati dell’incontro del 29 novembre sono stati per noi motivo di grande soddisfazione e di nuove speranze: abbiamo colto una grande sensibilità nei Senatori, Consiglieri Regionali e Provinciali presenti e una disponibilità a occuparsi in modo preciso e puntuale della richiesta di riapertura della casa da gioco. In questa direzione, l’incontro ci ha consentito di illustrare più compiutamente le nostre ragioni e di ipotizzare la presentazione al Governo di una richiesta urgente di autorizzazione all’apertura del Casinò di San Pellegrino Terme in vista dell’appuntamento di Expo 2015 che porterà nella nostra Regione milioni di visitatori. Allo stesso modo si è ipotizzato di valutare la possibilità di un’ulteriore integrazione dell’Accordo di Programma per il rilancio turistico e occupazionale di San Pellegrino Terme e della Valle Brembana coinvolgendo anche uno dei Ministeri competenti,e inserendo all’interno dell’integrazione stessa l’autorizzazione all’apertura del Casinò. Nei prossimi mesi lavoreremo in questa direzione, confidando che ci possano essere novità positive. In ogni caso, intendiamo sottolineare sin d’ora che non ci arrenderemo e proseguiremo la nostra battaglia fino a che verrà data una risposta positiva a questa nostra legittima e motivata richiesta».

 

Il nostro augurio è che, il prossimo anno, il Casinò di San Pellegrino Terme possa finalmente festeggiare con la riapertura il suo compleanno ultracentenario.

 

No Image
Scopri di più Federica Zacchi

Communication and Public Relation officer

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere