Le Wsop in Italia a settembre, intervista a Simone Ricci

Le Wsop in Italia a settembre, intervista a Simone Ricci

27 apr 2015 | 03:53 Editor: Federica Zacchi

C’è anche un italiano tra gli uomini di punta della Caesars Entertainment: si chiama Simone Ricci ed è il Direttore Eventi e Sponsorships delle WSOP, l’evento pokeristico più importante del mondo che a settembre, grazie al lavoro del manager italiano, sbarcherà per la prima volta nel nostro Paese.

Una grande notizia per tutti gli appassionati dei tavoli verdi, che dal 16 al 30 settembre di quest’anno potranno mettere alla prova le proprie abilità di giocatori al Casinò Municipale di Campione d’Italia, luogo scelto per ospitare il grande evento.

Da Las Vegas, Simone Ricci ci ha raccontato l’origine del progetto e ci ha svelato qualche dettaglio in più su come saranno organizzate le due settimane dell’evento, che si preannuncia davvero straordinario.

Sentite cosa ci ha detto.

Innanzitutto Simone, ti vogliamo fare i complimenti per il grande traguardo: tutti noi appassionati attendiamo con ansia le WSOP italiane di settembre 2015. Come è nato questo ambizioso progetto? 

Grazie! Molto semplicemente da manager italiano che lavora alle WSOP ho pensato di portare quest’evento a casa e penso che i player italiani ne siano felici. Spero che questa iniziativa dia un impulso positivo al movimento del poker in Italia: a settembre ci sarà l’evento di poker più importante al mondo e sono sicuro che i buy-in saranno numerosi. 

Ci dai qualche anticipazione di queste prime WSOP italiane? 

Ci saranno 10 eventi che daranno la possibilità di vincere un “ring”, anello ufficiale delle WSOP che fino a oggi era possibile vincere solo negli USA. Sarà un premio speciale, frutto dell’accordo che abbiamo stretto con Jostens, azienda leader nella sport industry che produce gli anelli anche per il Super Bowl, NBA, MLB…

Inoltre ci saranno numerosi tornei satelliti, tra i quali ricordiamo quelli per andare a Berlino a giocare le WSOP EUROPE di ottobre!

Tutta l’organizzazione sarà finemente curata nei dettagli dall’organizzazione di Andrea Bettelli, numero uno del Campione Poker Team, la società che gestisce i tornei al casinò dell'exclave italiana in Svizzera.

A proposito del casinò di Campione d’Italia, come mai Simone questa scelta?

Ho fatto un’analisi del poker live in Italia e i numeri che ha Campione sono impressionanti. Ho chiamato Andrea Bettelli per parlargli del progetto di portare le WSOP proprio lì: dopo un paio di settimane era qui a Vegas a stringere l’accordo ed eccoci così oggi con un grande evento alle porte!

Devo dire, però, che da sanremese mi dispiace che la mia città non abbia dimostrato di avere le potenzialità per ospitare questo tipo di evento. 

Simone, ti lasciamo con una domanda d'obbligo: in quanto italiano che vive a Las Vegas, come vedi il poker nel nostro Paese?

Avendo scelto di organizzare un evento WSOP in Italia non posso che vedere positivamente la situazione di questo gioco, anche se non a 360 gradi. Ci sono, infatti, molte problematiche legate alle normative del poker live che secondo me lasciano aperte delle “aree grigie” che, se fossero ripulite, darebbero una nuova linfa al poker italiano. 

Noi, per il momento, ringraziamo Simone Ricci e iniziamo il countdown per il grande evento WSOP di settembre. Qui, in Italia!

No Image
Scopri di più Federica Zacchi

Communication and Public Relation officer

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere