Le truffe più clamorose nella storia dei casinò

17 feb 2014 | 03:27 Editor: Casinotop10

Da Dennis Nikrasch a Tommy Carmichael, passando per altri tipici tentativi di barare…

Vincere soldi facili è il sogno di ogni gambler. Un sogno talmente forte che alcuni sono disposti persino a tentare di barare o di truffare i casinò, pur di viverlo. In molti ci hanno provato, ma pochissimi sono quelli che possono vantarsi di avercela fatta senza conseguenze. Eccovi le tre truffe più famose della storia:

 

1) Dennis Nikrasch e la truffa delle slot

Le slot machine sono da sempre uno degli obiettivi preferiti dei bari, ma pochi sono riusciti a fare quanto ha fatto Dennis Nikrasch.

Nikrasch ha iniziato a lavorare alle slot di Las Vegas tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta, insieme a un gruppo di complici che distraevano gli impiegati mentre altri stampavano le chiavi delle 'macchinette'.

Armati di chiave per aprire le slot machine, i membri della gang manipolavano i rulli per produrre jackpot vincenti.

Alla fine Nikrasch è stato catturato ed è finito dietro le sbarre, ma ha continuato a provarci anche uscito dal carcere (e infatti ha fatto avanti e indietro parecchie volte). Sembra però che 'in carriera' sia riuscito a rubare più di 15 milioni di dollari.

 

2) La bacchetta di Tommy Carmichael

Anche in questo caso parliamo di una truffa alle slot machine, che avrebbe fatto guadagnare al suo ideatore milioni di dollari.

Tommy Carmichael si era inventato una bacchetta lunga una dozzina di centimetri, che inserita nelle slot machine riusciva a far scattare pagamenti di media entità, nell'ordine delle centinaia di dollari a colpo.

Come Nikrasch, anche Carmichael ha guadagnato parecchi soldi… ma pure parecchi viaggi in prigione.

 

3) Richard Marcus: il "baro" dei casinò

richard marcusUno dei più famosi imbroglioni da casinò è sicuramente Richard Marcus.Marcus ha iniziato la sua carriera come un normale scommettitore, rendendosi conto però di non poter far breccia giocando in maniera corretta.

Allora ha deciso di diventare croupier e ha incontrato un mentore che gli ha mostrato come riuscire a battere I casinò: diventare un baro.

Ha scritto diversi libri tra qualli "American Roulette," che narra del suo viaggio da giocatore d´azzardo squattrinato a baro di successo. Il libro È basato sul suo successo nell´imbrogliare alla roulette, dove mette in atto diversi metodi per far breccia come ad esempio aggiungere fiches a numeri che hanno appena vinto!Altri libri sono "The World's Greatest Gambling Scams" e "Dirty Poker"

Al momento è andato in pensione e tiene sieminari e scrive libri che aiutano i casino ad individuare I giocatori furbetti.

Marcus è apparso sulla televisione britannica e possiede un sitoweb dove è possibile comprare I suoi libri, ingaggiarlo per seminari o per imparare come proteggersi dai bari. Informazioni utili per chiunque si cimenti al gioco dazzardo, lui, lei o un membro del casinò.

 

3) L'organizzazione Tran

Barare al baccarat è difficile, ma l'organizzazione Tran - come è passata alla storia - aveva trovato un modo. Nei primi anni 2000, i malviventi guadagnarono oltre 15 milioni di dollari, sviluppando una serie di metodi che principalmente prevedevano la corruzione dei dealer, di modo che questi fingessero di mischiare e dessero così un vantaggio ai bari (che quindi conoscevano la disposizione delle carte).

Oltre a queste tre storie, ce ne sono tante altre di minore caratura, ma che vale comunque la pena di citare, visto che coinvolgono numerosi giochi da casinò.

 

La roulette

Gente che punta dopo che il dealer ha chiamato il 'no more bets' (il nostro 'niente va più', insomma), o gente che distrae il dealer in modo che i complici possano puntare nuovamente quando la pallina si sta per fermare. Si parla anche di programmi di computer utilizzati per calcolare la velocità e il movimento della pallina, ma qui siamo più nel campo della leggenda metropolitana.

 

 

Il blackjack

Anche nel blackjack la parola d'ordine per truffare è 'distrarre il dealer'. Il tentativo di truffa più famoso è quello in cui due o più giocatori si scambiano le carte per avere maggiori probabilità di chiudere un punto alto: va da sé che per farlo occorre qualcuno che distragga il dealer… e che questi abbia una memoria visiva piuttosto scarsa.

 

Poker

La cosiddetta 'collusion' è un classico al tavolo da poker, specialmente negli high stakes. Due o più giocatori, che magari fingono pure di non conoscersi, utilizzano vari segnali per comunicare il contenuto della propria mano o eventuali mosse da intraprendere, ovviamente a scapito degli altri ignari partecipanti.

 

I dadi

Anche questa è una truffa senza tempo. Consiste nel lanciare i dadi in modo che uno dei due non rotoli, ma scivoli semplicemente sul tavolo, in modo da ridurre drasticamente le combinazioni numeriche, che in pratica si riducono a 6 (il risultato del lancio di un dado più la cifra fissa del secondo dado fatto scivolare). Spesso questa truffa coinvolge anche il dealer, che ignora intenzionalmente la tecnica di scivolamento del truffatore, anche se può capitare che un dealer poco esperto non si renda conto di ciò che sta succedendo.

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere