Come Minsk è diventata una capitale dell'azzardo

18 lug 2013 | 03:35 Editor: Giovanni Angioni

La storia del gioco d'azzardo in Bielorussia è vecchia di poco più di 20 anni

minskCerto, non sarà molto se paragonata a quella dell'esperienza americana o dell'Europa dell'ovest, ma nel corso del tempo la capitale della Bielorussia, Minsk, è diventata il centro del gambling di tutta l'area post-sovietica.

"A Minsk ci sono più casinò che a Las Vegas", dicono da quelle parti. I bielorussi credono davvero di essere uno dei centri più grossi al mondo per quanto riguarda il gioco d'azzardo.

In realtà non è vero, ma possiamo sicuramente affermare come Minsk sia la capitale del gambling dell'ex USSR.

Il primo casinò ha aperto 20 anni fa

Nel 1992, all'Hotel Jubileynaja, aprì i battenti il primo sito di gambling in Bielorussia. Prima di allora si giocava d'azzardo in piccoli club, nelle cosiddette macchinette. Poi arrivò il momento di una casa da gioco allo Sports Palace e scattò la casinò-mania.

Erano gli anni novanta, un periodo particolare non solo in Russia ma anche in Bielorussia. Giacche di pelle traboccanti di denaro, BMW nere e Mercedes, ragazze facili o molto facili: era dura negare la realtà.

A quei tempi lo stato non controllava quasi per nulla l'attività di gioco: c'erano centinaia di piccoli club, veri e propri outlet del gioco che invasero la capitale. Non che in Russia la situazione fosse diversa.

In ogni caso, la vicinanza con la Russia e l'Ucraina influenzò parecchio la Bielorussia, sotto il profilo delle nuove tendenze, delle idee e della struttura del business del gioco d'azzardo.

Completa libertà... sotto stretto controllo

Intorno agli inizi del nuovo millennio la situazione cominciò a cambiare, e negli ultimi anni è mutata radicalmente. Ucraina e Russia hanno cominciato a bandire completamente o parzialmente il gambling, con la conseguenza che i casinò illegali hanno iniziato a spuntare come funghi.

Nel frattempo in Bielorussia si è optato per la legalizzazione completa, e più avanti per una legalizzazione completa ma con controlli ristretti.

Recentemente ci sono stati diversi emendamenti e leggi importanti.

Per esempio, i giocatori bielorussi hanno il diritto di escludersi volontariamente dai casinò per un periodo specifico, l'amministrazione sta studiando uno speciale sistema computerizzato di registro dei flussi di denaro (l'SKKS, che dovrebbe essere pronto questo inverno), sono aumentate le tasse e sono stati resi più rigidi i requisiti per entrare nel mercato del gambling.

Inoltre, di recente i bielorussi devono mostrare il passaporto quando vogliono entrare in un casinò.

Le conseguenze di queste misure hanno diminuito drasticamente il numero di casinò medio-piccoli (in gran parte club). Tra il 310 dicembre 2010 e l'1 giugno 2011 il numero di operatori di gioco d'azzardo si è quasi dimezzato, passando da 205 a 115. In ogni caso, il numero di casinò della capitale è rimasto immutato.

Le sale semi-legali e di bassa qualità sono così praticamente scomparse, confermando la bontà di questo trasparente modello di business.

Nell'autunno del 2012, la Bielorussia ha lanciato l'Association for Development of the Gambling Business (l'Associazione per lo Sviluppo del Settore del Gambling), il cui obiettivo principale è promuovere lo sviluppo dell'industria del gaming e portarla a livello internazionale.

Non sarà Las Vegas, però...

Minsk ha intrapreso il percorso di molti altri paesi europei, prendendo spunto da alcune leggi presenti negli stati vicini.

E mentre Russia e Ucraina non posseggono regole adeguate e proibiscono il gioco d'azzardo, il flusso di giocatori a Minsk rimane costante.

Non è un segreto che la capitale bielorussa stia sviluppando attivamente il gioco d'azzardo, cercando di attirare il maggior numero di giocatori dai paesi confinanti, specialmente Ucraina e Russia. E qui scatta il passo successivo: ospitare a Minsk la Russian Gaming Week, il biglietto da visita del settore del gaming in Russia.

Un ulteriore modo di convincere i russi a raggiungere la Bielorussia, senza dover acquistare un biglietto del treno, dell'autobus o dell'aereo.

Anzi, il miglior modo per organizzare un "viaggio al casinò" ormai è acquistare un pacchetto speciale per il weekend o per un'intera settimana, che include non solo il trasferimento e l'alloggio, ma anche un certo numero di chip da utilizzare nei casinò locali.

E con un piccolo sovrapprezzo, è possibile garantirsi anche un servizio di accompagnamento… anche se i residenti di Minsk non approvano.

Promozioni

Sala Ora
William Hill.it Casino Fino a 100€ di game bonus ogni settimana!
Gioca al Casinò come hai sempre fatto e potrai accumulare Punti Comp. WilliamHill Casino ti premia ogni settimana con un...
Betclic Casino Una promo per ogni giorno della settimana!
Approfitta delle fantastice promo giornaliere su Betclic Casino! Scopri di più!
Casino.com Weekend su Casino.com!
Preparati per un favoloso weekend con un extra del 25% fino a 100€.
Unibet.it Casino Weekend Gold Cards!
Ogni weekend vengono inserite 200 speciali “Gold Cards” dal valore di €3,000 nel Sabot (contenitore carte) de esclusivi tavoli...
PaddyPower Casino Bonus di Benvenuto di 300%!
Sul primo deposito effettuato nella sezione Casinò receverai il 300% di bonus reale fino ad un massimo di 300...

Qual è il tuo numero?

lukcynumber
lukcynumber

Giochi Gratis

Roulette Gratis Online

Roulette Gratis Online

La roulette gratis online è un gioco estremamente emozionante al quale potete giocare in ogni momento e ovunque voi siat...

Continua a leggere